marisa florio

Non abbastanza per essere amata

Mi chiamo Marisa e voglio raccontarvi una parte di quello che il Signore ha fatto per me.

Sin da bambina ho ricevuto insegnamenti cristiani, letto la Bibbia e frequentato la chiesa evangelica.

Ricordo, inoltre, di aver sempre avuto l’abitudine di pregare.

Nonostante questo, durante i culti, il momento della preghiera suscitava in me grande stupore e curiosità:

la spontaneità e l’intensità delle preghiere che ascoltavo mi portava a voler conoscere di più e realmente quel Dio di cui sentivo parlare!

Fu così che durante un culto, mentre guardavo gli altri pregare, decisi che avrei provato anche io, per la prima volta, a farlo con tutto il cuore.

Dal quel giorno posso dire di aver cominciato a sperimentare chi è davvero Dio e a vederlo agire nella mia vita.

Purtroppo crescendo (ero ormai un’adolescente) cominciai a sentire un forte senso di inadeguatezza e, senza rendermene conto mi convinsi di essere troppo imperfetta perché Dio potesse amarmi.

Nonostante ciò, non smisi mai di pregare e leggere la Bibbia e posso dire con certezza che neanche Dio ha mai smesso di parlarmi del Suo amore, anche quando le mie convinzioni erano troppo forti perché potessi dare ascolto alla Sua amorevole voce.

Ad oggi mi sento di ringraziare Dio con tutto il cuore per non essersi arreso: la Sua Parola, goccia dopo goccia, anno dopo anno, ha scavato una breccia nel muro che avevo costruito fino a sgretolarlo!

Avendo realizzato l’amore di Dio e che Egli ha mandato Gesù, il Suo unico figlio per salvare anche me, l’anno scorso ho deciso finalmente di fare il battesimo e ringrazio il Signore perché continua ad essere al mio fianco ogni giorno!